Vigarano, ponte riaperto dopo il sisma

 

IMG_1834
Il sindaco Paron (prima da dx) durante il taglio del nastro

Martedì poco dopo mezzogiorno è stato riaperto al transito il ponte di Vigarano Mainarda danneggiato e reso inagibile dal terremoto dello scorso anno. Siamo in via Tortiola e questo ponte è sempre stato utilizzato da chi andava a Ponte Rodoni e Bondeno o viceversa.

La sua chiusura, subito dopo le scosse di terremoto infatti, aveva scaturito alcune polemiche tra i residenti e i cittadini costretti ad allungare il tragitto. Subito dopo il sisma, l’amministrazione comunale aveva contattato i militari del Genio Pontieri per IMG_1835costruire un ponte Bailey.

I militari però vennero poi dirottati verso altre urgenze e il Comune di Vigarano insieme al consorzio Pianura di Ferrara decisero di intervenire ricostruendo il ponte da zero. Un’operazione da 145 mila euro, fondi arrivati dalla Regione Emilia-Romagna.

Il ponte ora è lungo 11 metri e largo 8 e per la sua costruzione ci sono voluti molti mesi. Il sindaco di Vigarano, Barbara Paron, durante l’inaugurazione ha detto di aver compreso i disagi causati ai cittadini con la chiusura del ponte e, ha sostenuto, “non credo di essere infallibile ma di sicuro ci ho messo tutto il mio impegno per arrivare a completare questa opera”.

IMG_1838

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *