Vigili urbani, tra sciopero e precettazione

Lo sciopero dei vigili urbani per domenica prossima è confermato, ma la prefettura, su richiesta del sindaco, ha deciso di precettare un certo numero di agenti per garantire lo svolgimento in sicurezza della Ferrara Marathon e la domenica antismog con il divieto di circolazione delle auto.

In estrema sintesi è questo lo stato della vertenza che continua ad opporre vigili urbani e sindacati da una parte, amministrazione comunale dall’altra. Un vero e proprio braccio di ferro: erano più di dieci anni che a Ferrara non si assisteva a uno sciopero dei vigili urbani con precettazione. Al centro ha l’indennità di disagio agli agenti della polizia municipale: ieri in prefettura, incontrando i sindacati, il comune ha tentato una proposta di conciliazione. Riaprire il negoziato su criteri di assegnazione dell’indennità, corrispondendo intanto agli agenti l’indennità maturata per i primi tre mesi dell’anno. Nel pomeriggio l’assemblea dei vigili – piuttosto movimentata – ha rifiutato la proposta, votando per lo sciopero.

Intanto la Prefettura, su richiesta del comune, ha notificato la precettazione di un certo numero di vigili: 23 agenti e 3 ispettori, che quindi saranno in servizio per Ferrara Marathon e domenica senz’auto, a cui vanno aggiunti altri due agenti e un ispettore che assicureranno i servizi minimi di legge. Ma ci saranno anche vigili urbani tra i partecipanti alla Maratona, e a questi è stato dato il compito di dare visibilità alla protesta.

Il comune, in una nota della portavoce del sindaco, oggi si dice intenzionato a riprendere il dialogo con i sindacati e con gli agenti della polizia Municipale per arrivare a una mediazione. Ma non c’è dubbio che gli animi sono ormai surriscaldati, e gli stessi sindacati ammettono ormai la difficoltà di trovare un accordo.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120323_01.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *