Vino e castagne: è l’Estate di San Martino

castagne

Proseguono le condizioni climatiche con temperature sopra la media stagione, che saranno confermate anche per il prossimo fine settimana, quando ricorrerà l’Estate di San Martino. Il momento sarà festeggiato con alcune iniziative enogastronomiche in città ed in provincia.

Nel prossimo imminente fine settimana ricorre l’Estate di San Martino, periodo autunnale in cui generalmente si verificano condizioni climatiche di bel tempo. E’ il momento in cui avvengono gli assaggi del vino novello e delle prime castagne e, a conferma della tradizione, dall’8 al 10 novembre saranno diverse le iniziative che confermeranno questa tendenza. A Ferrara, l’Ascom sarà in Piazza della Repubblica nell’intero pomeriggio di sabato e domenica per dare il via alla manifestazione “Scastagnando e svinando”. Inserita nel progetto “Viva movida” per valorizzare il centro storico della città, la “due giorni” darà spazio agli assaggi di caldarroste, castagnaccio, cioccolata calda, the ed infusi, il tutto accompagnato da vin brulè e dal vino novello nel rigoroso rispetto dei gusti di novembre. Il ricavato delle vendita delle caldarroste, peraltro, sarà devoluto all’associazione Emilia LiveT. A fare da contorno alla gastronomia, infine, le esibizioni spettacolo dell’Associazione Campanari di Ferrara (a partire dalle ore 16,00 sia di sabato e domenica), mentre per i più piccoli sono previsti intrattenimenti e animazioni. Iniziativa parallela ad Argenta, dove nel weekend torna l’undicesima edizione di Soprattutto Vino. Organizzato dallo Studio Tavalazzi, la manifestazione si terrà domenica 10 novembre dalle 10.30 del mattino a sera dove i produttori di vino faranno gustare il novello di stagione, assieme ad agricoltori e produttori che porteranno ad Argenta diverse specialità ed eccellenze a kilometro zero. La novità di questa edizione, tuttavia, è rappresentata dal convegno che si terrà in anteprima nella serata di venerdì 8 novembre. Alle 20.30, si terrà il workshop di meteorologia “Senti il Tempo come cambia”, presso la Sala Piccolo Teatro di Piazza Marconi. Si parlerà di cambiamenti climatici, degli effetti sull’uva e sul vino e sulle produzioni agricole assieme all’assessore al turismo Antonio Conficconi, a Pierluigi Randi della Società Meteorologica Italiana, Meteocenter e Meteoromagna, a Luca Lombroso Meteorologo e Divulgatore ambientale Osservatorio Geofisico del Dief Unimore, a Franco Calini Tecnico vitivinicolo ed a Roberto Ghiselli autore del libro appena uscito con Randi “I grandi inverni dal 1880 in Romagna e province di Bologna e Ferrara”. Modererà Pamela Tavalazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *