Virginia Furlani riprova l’assalto all’A2

Altro tentativo con la canotta della Solmec Rhodigium Basket ASD

“La squadra di quest’anno penso possa essere molto competitiva e – indubbiamente – completa, ci sono state importanti riconferme unitamente a qualche nuovo innesto che ci permetterà di alzare ancora di più il livello di gioco: un ottimo mix di esperienza e dinamismo, aspetti che saranno fondamentali in ogni fase del gioco”. Virginia Furlani, classe 1999, inizia così ad inquadrare la sua quarta stagione con la casacca della Solmec Rhodigium Basket ASD. “Personalmente sono molto contenta di poter proseguire il progetto con questa magnifica realtà” – incalza l’ala grande/centro ferrarese – “in questi anni sono cresciuta molto e voglio continuare la strada intrapresa, acquisendo sempre più sicurezza in campo”. Inevitabile uno sguardo al recente passato, ricco di emozioni. “Prima la vittoria del campionato di serie B (2020/2021) del Triveneto per poi arrivare a giocare lo spareggio per la promozione in A2. Purtroppo quest’ultimo non è andato come sperato, e devo dire che ancora sento un po’ l’amaro in bocca. Per questo motivo, nonostante sia trascorso poco più di un mese dall’ultima partita, non vedo l’ora di tornare in campo per riprendere da dove ci siamo interrotti. Ritengo che il lavoro svolto in allenamento durante tutto l’anno passato ci abbia permesso di arrivare allo spareggio – il 10 luglio – consapevoli delle nostre capacità e dei nostri obiettivi. Sono molto orgogliosa di dove siamo riusciti ad arrivare: ci siamo meritati ogni traguardo attraverso l’impegno e la dedizione, per questo ringrazio le mie compagne di squadra”. Ora è già tempo di voltare pagina. “Quello che abbiamo fatto nella scorsa stagione non è stato un caso. Vogliamo dimostrare che siamo pronte per ciò che ci aspetta, cercando di aggiungere l’ultimo passo in più che serve per provare a ripeterci e, soprattutto, riscattarci dall’ultima partita”. Il messaggio di Virginia Furlani rivolto ai tifosi della Solmec Rhodigium Basket ASD. “Innanzitutto penso sia fondamentale ringraziarli: ci hanno sempre seguito senza mai farci mancare il sostegno, sia da casa che in palestra quando possibile. Quest’anno ci divertiremo ancora di più, quindi….cresciAmo insieme”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.