VIS: arriva Dell’Ora

Under 16, in arrivo dalla Virtus Isola

Il Presidente Filippo Bertelli presenta uno dei nuovi acquisti della VIS 2008 per la stagione 2020/2021, Attilio Dall’Ora classe 2005 alto 189 cm proveniente dalla Virtus Isola e che giocherà nell’Under 16 d’Eccellenza allenata da Edo Franchella.
Abbiamo incontrato Attilio con il quale abbiamo scambiato quattro chiacchere per conoscerlo:
1. Chi è stato il tuo primo idolo?
“Il mio primissimo idolo è stato Thomas ROMIO, un mio amico, che conosco da quando avevo nove anni. Lui giocava e gioca tutt’ora con mio fratello Zeno e quest’anno ho avuto la fortuna di giocare con lui. Per me è il giocatore più forte con cui abbia mai giocato assieme…ha una visione di gioco fuori dal comune e sa sempre come e quando passare la palla per fare canestro. Padroneggia il pallone come solo lui saprebbe fare e si inventa assist spettacolari. Lui è sempre stato la mia fonte di ispirazione, ho sempre cercato di copiare tutto di lui del suo modo di giocare anche se credo di non esserci mai riuscito a pieno. Come ho già detto quest’anno ho avuto la fortuna di giocarci insieme e credo di aver imparato moltissime cose che solo lui avrebbe potuto insegnarmi. Un altro idolo che mi ha aiutato in questo cammino sicuramente sono stati i miei fratelli, io li ammiro moltissimo, tutti e tre, perché mi hanno sempre aiutato, mi davano la forza di migliorarmi sempre di più. Li ringrazio per tutte quelle giornate che abbiamo passato a giocare in cortile dove ognuno dava sempre il meglio di sé per cercare di battere il fratello più piccolo o più grande che fosse non si facevano distinzioni.”
2. Quale persona ha avuto la maggiore influenza sulla tua crescita?
“Sulla mia crescita cestistica sicuramente è stato Francesco Brentegani, il mio allenatore della Virtus Isola che conosco da quando andavo alle elementari. Lui ha sempre avuto fiducia in me e mi ha sempre aiutato non solo nel basket ma anche nella vita quotidiana. È stato sempre al mio fianco e da lui ho imparato moltissimo, io l’ho sempre ammirato perché in quello che fa ci mette sempre il massimo e sprona gli altri a fare lo stesso. In molti però sono stati al mio fianco in questo cammino e appunto per questo ringrazio tutte queste persone che mi hanno sostenuto e che per me sono molto importanti.”
3. Quale è la partita che ti ricordi di più, che ti ha dato tanta gioia?
“La partita che più mi ha dato gioia è stata quando ho giocato contro i miei ex compagni di squadra un anno fa…. io giocavo alla Virtus Isola ed ero contro la Scaligera Basket Verona. Mi ricordo che in quella partita feci il mio record personale di punti e di assist. Alla fine, abbiamo perso, ma mi sono divertito un mondo perché ho rivisto i miei ex compagni e amici e ho potuto confrontarmi contro di loro cosa che prima d’ora non era mai successa.”
4. Cosatiaspettidallaprossimastagione?
“Io spero di divertirmi e di trovarmi bene con i miei futuri compagni. Mi aspetto di passare una stagione fantastica piena di momenti indimenticabili e magari di arrivare alle Finali Nazionali (che per me sarebbe un sogno). Spero di vivere questa avventura al massimo sia sul campo che nella vita di tutti i giorni. Spero di passare momenti belli con la squadra e nei momenti difficili di affrontarli e cercare di passarli con più serenità possibile.”
PRESENTAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO:
Da settembre 2012 a maggio 2016: Virtus Isola
Da settembre 2016 a maggio 2018: Scaligera Basket Verona Da settembre 2018 a agosto 2020: Virtus Isola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *