Visita in Castello per un gruppo di giovani turisti ucraini – VIDEO

Immagine archivio scorcio CastelloIn Castello per un gruppo di profughi, ucraini da qualche mese in città. Rragazze, ragazzi,  bambine e bambini con le loro mamme ucraine hanno visitato questa settimana le sale del castello.La visita, gratuita grazie all’accordo con il Comune e la Provincia di Ferrara,è stata organizzata dall’Associazione Badanti Nadyja.

Sono ragazze e ragazzi  arrivati a Ferrara dall’Ucraina all’inizio dell’invasione del loro Paese da parte dell’esercito russo.  Molti sono ospiti delle nonne , da molti anni a Ferrara come badanti, a volte raggiunte anche dai  nonni. Hanno fra i 13 e i 17 anni, e sono ancora alle prese con l’apprendimento della lingua italiana, ma sono curiosi della città  e hanno dimostrato di apprezzare la visita al suo monumento più importante, il grande castello che da settimane vedono troneggiare maestoso al centro del centro storico cittadino.

Ancora più di  loro, le mamme e le sorelle hanno accolto con entusiasmo la proposta di questo inatteso viaggio turistico nelle sale magnifiche della sontuosa dimora estense, di cui hanno visitato con grande curiosità le prigioni sotterranee.

L’idea di trasformare le lezioni di Lingua italiana in visite guidate ai monumenti della città è nata a Gulia, dell’Associazione badanti Nadyja,  dalla cui sede  siamo partiti,, anche se il vero appuntamento era  nella piazza antistante il castello.

A guidare il gruppetto Rossella Zadro e la sottoscritta, con l’interprete ucraina, Ludmilla,   pronta a tradurre le frasi più ostiche al  gruppo di venti fra allievi del corso di conversazioni in lingua organizzato dall’assaciazione Nadjia  e alcune mamme ucraine con i loro figli.

Il Castello Estense ha colpito ancora una volta la fantasia dei visitatori . Le domande sono state tante e di tutti i tipi , tant’è che tutti hanno chiesto di continuare il tour attraverso  i palazzi storici e i musei della città.

Dalia Bighinati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.