Volley F serie B2. Fruvit, vince l’esperienza sulle giovani del Calerno

G.S.Fruvit-Calerno S.Ilario : 3-0  (25-10,25-10, 25-16)

Gara tranquilla e senza problemi per Fruvit quella che segnava il giro di boa nel campionato di serie B2 girone E.

Confermato il pronostico e detto con il rispetto dovuto agli avversari, è stata una passeggiata contro il fanalino di coda Calerno, formazione di giovanissime atlete, tutte nate dal 2000 in su, che sono a zero punti, con un unico set vinto, contro la capolista Imola.

In casa Fruvit dopo la pausa delle coppe, si tornati a lavorare in palestra con la solita lena e determinazione, recuperate Ferroni e Beriotto ferma per una infiammazione al ginocchio destro, il roster di domenica sera presentava  rientro di Eleonora Battistella, che come Ferrari ha risposto alla chiamata di Giuliana Perilli.

Questa la starting six di Fruvit: Ghiotti, Toffanin al centro Bolognesi e D’Iseppi in banda Beriotto in regia, Ferroni opposto, Franzoso libero.

Partenza nel primo set tranquilla con tre punti di Ferroni e parecchi errori delle emiliane, 4-1. Si arriva al 10-4 in scioltezza grazie anche ai molti errori delle emiliane.

Sul 16-6 l’allenatore del Calerno chiama un time out, al rientro Fyda rileva D’Iseppi, sul 20-9 entra Baù al posto di Toffanin e segna subito un ace. Il parziale scivola via liscio e nei dieci punti di Calerno cinque sono errori Fruvit.

 

Altra storia il secondo set, stessa formazione d’ingresso,  Calerno più attento e Fruvit meno, punto a punto sino al 6-6 poi le rodigine passano avanti di tre, 12-9.

Sul 14-10 altro time out reggiano, entrano Fyda per D’Iseppi e Battistella che da il cambio a Bolognesi, Beriotto trova bene le compagne, Calerno impreciso in attacco sbaglia parecchio, dal 18-10 invece la battuta al salto di Ferroni infierisce parecchio, ben sei saranno i punti diretti, intervallati da un muro di Beriotto e due fast di Toffanin.

Inizio di terzo set alla pari, 3-3, poi Ferroni ricomincia a martellare in battuta, D’Iseppi schiaccia, e Calerno sbaglia, 9-6.

Arrivano anche gli errori in battuta di Fruvit, Perilli cambia Ghiotti con Coltro e D’Iseppi con Battistella, Bolognesi nel frattempo contribuisce al bottino giallo nero.

Entra anche Ferrari al posto di Beriotto, ora in attacco c’è la formazione della passata stagione (Battistella, Bolognesi, Ferrari, Ferroni, Coltro, Toffanin) a rappresentare il futuro Fruvit i due giovani liberi Ludovica Franzoso e Sofia Tridello.

Le ragazze giocano col sorriso in tranquillità grazie all’inesperienza delle giovani emiliane, che comunque arricchiscono il bottino del terzo set con 16 punti, il finale è di Bolognesi con quattro punti, chiude il set Ferroni.

I risultati della quattordicesima giornata decretano che Fruvit resta in nona posizione con venti punti, allungando a più tre la distanza con lo Stella Rimini decimo, davanti ottavo l’Arbor Reggio Emilia a ventidue.

“Partita pulita la nostra con pochi errori, cose abbastanza semplici, commenta Perilli a fine gara, avevamo davanti un under 18, che come tutte le squadre giovani se le cose funzionano prendi fiducia e giochi, quando vanno male perdi fiducia e sbagli, e normale soprattutto in trasferta. Noi in allenamento abbiamo curato un po’ di più i fondamentali critici, concentrandoci su difesa e muro, siamo riuscite a contenerle subito giocando bene, e l’esperienza ha fatto il resto.”

 

Domenica 10 febbraio, alle ore 18,00 si va nella “tana del lupo” Fruvit gioca in trasferta a Imola in casa della capolista a punteggio pieno, e recente semifinalista in Coppa Italia vincente sull’Asolo per 3-0 in gara due.

 

G.S. Fruvit: Coltro (2), Ferrari, Ghiotti (3), Toffanin (6), Battistella (2) Baù (1), Fyda (2),Ferroni (16) Bolognesi (17), D’Iseppi (4), Beriotto (6), Franzoso (L1), Tridello (L2). Allenatore Giuliana Perilli

Calerno: Mantovani, Caruso, Mati, Neroni, Quacqueri, Lomoro, Nichelini, Caramella, tallone, Belotti, Fiorellini, Bruno, Frigeri, Gorla. Allenatore Amoros W.Omar. Vice Allenatore: Gorla.

Arbitri: 1° Bittolo Enrica, 2° Sirotich Irene

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *