VOLLEY: per la Ferrariola un inizio 2017 da incorniciare

Dodice partite, nove vittorie, per un gruppo giovanissimo

Un 2017 da incorniciare per Il Clandestino MV Impianti, la formazione della Ferrariola Volley, guidata da coach Scanavacca sta infatti inanellando vittorie su vittorie, confermandosi la vera rivelazione del torneo.
Una squadra giovane, composta da atlete provenienti dall’under 18, con l’aggiunta di alcune ragazze della II Divisione della passata stagione e qualche innesto dall’under 16, per un’età media che complessivamente arriva appena a 18.
Le prestazioni della II divisione di quest’anno sono tra le migliori delle passate annate sportive alla Ferriola, da quando nel 2013 è mancato il leader e fac-totum della società Massimo “Faffo” Manfredini. Da allora lo staff e le ragazze hanno lavorato per riuscire a tenere in piedi la storica realtà estense di volley giovanile femminile, pur in assenza del suo capostipite. Con lo sforzo quotidiano di tutte le componenti la società sta continuando regolarmente la propria attività nei campionati giovanili e in quelli senior, conquistando anche una promozione nell’annata sportiva 2013/2014, da II a I divisione, riottenendo quest’ultima categoria, a cui subito dopo la scomparsa di Faffo si era scelto di rinunciare per difficoltà organizzative.
La truppa di coach Scanavacca sta dunque dando risalto al nome della Ferrariola con il proprio operato di questa stagione. Il Clandestino MV Impianti ha infatti disputato nell’anno solare (da gennaio ad oggi) 12 partite, incappando in sole 3 sconfitte, di cui una al tie break e una contro la capolista Argenta, riuscendo però a strappare un set a quest’ultima, vero battistrada del campionato (unica formazione ad esserci riuscita).
Il Clandestino MV Impianti occupa dunque al momento il terzo gradino della classifica di II divisione con 42 punti, ad una sola lunghezza di distanza dalla seconda, con 19 match disputati di cui solo 5 persi, da inizio campionato ad oggi. Le prime due formazioni della graduatoria staccherebbero il pass diretto per il passaggio in I Divisione e nonostante la Ferrariola già abbia una formazione in questa categoria, sognare di poter comunque raggiungere un traguardo, a tre giornate dalla fine, nulla costa.
Andamento altalenante invece in casa Ferrariola proprio per la Prima Divisione targata Computer Cash, che non riuscendo a trovare continuità di risultati si ritrova ad occupare una posizione di metà classifica, ben lontana dagli antichi splendori.
Mentre per le giovani di coach Elisa Rizzoni l’impegno è tanto e diversificato su più fronti: dopo i tornei provinciali le ragazze sono ora alle prese con il Torneo Città di Ferrara U14 e 16, nei quali stanno lavorando per trovare continuità di risultato, ma soprattutto di gioco, per crescere insieme come atlete e come gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *