VOLLEY: procede la marcia di Ferrara 2MD Sistemi

Prova di carattere e vittoria, 3 a 1, su Budrio

Pare proprio una di quelle partite “stregate” per Elena Ugolini e compagne, che come nella gara d’andata avevano visto sfumare la vittoria dopo aver a lungo condotto; ma stavolta qualcosa è cambiato e le gialloverdi di capitan Soddu lo capiscono immediatamente. Pronti-via e 2MD Sistemi a spingere forte sull’acceleratore grazie ad un ritrovato servizio potente ed efficace e alla serata di grazia delle giovani “2000”, con Gaia Bonora su tutte, a picchiare inesorabile da posto4 e Sara Tounsi ad imitare la coetanea da posto2. “Bibi” Azzi riprende a far girare a mille le proprie compagne chiamando pure Sara Piergentili agli straordinari per il break incolmabile. Ilaria Pegorari spolvera il parquet non lasciando scampo alle poche iniziative delle ospiti che subiscono il 25-16 del pareggio: 2MD Sistemi 1 – Pallavolo Budrio 1.

Cambio campo ed è ancora Pallavolo Ferrara a mettere sotto pressione le bolognesi che malgrado le sostituzioni alla ricerca della “quadratura del cerchio” non riescono proprio ad arginare la furia delle padrone di casa trascinate dalle bordate in attacco della “premiata ditta” Bonora-Tounsi-Piergentili, ben supportate dalle “più esperte” compagne di squadra Beatrice Moretti e capitan Elena Ugolini alle quali non rimane che godersi il doppio vantaggio, dopo aver tenuto a battesimo l’esordio in prima squadra della quindicenne Laura Poli: Pallavolo Ferrara 2 – Pallavolo Budrio 1.

Quarto parziale fotocopia dei precedenti, con le ragazze targate 2MD Sistemi in perfetto controllo della gara; la regista ferrarese in piena gestione delle compagne in attacco, Beatrice Moretti e Sara Piergentili a fermare i tentativi da zona 3 dei centrali bolognesi e la coppia Ugolini-Pegorari a serrare le fila della seconda linea per il 25-17 finale: Ferrara 3 – Budrio 1.

A fine gara coach Menini: “Sono soddisfatto della reazione da parte del gruppo dopo il primo parziale, abbiamo sconfitto le nostre paure che spesso pesano più delle nostre imperfezioni e questo è il dato più importante. Brave a crederci e a non mollare.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *