Volley: prosegue il buon momento Fruvit

G.S.Fruvit – Ezzelina Volley Carinatese 3-1 (14-25, 25-20, 25-23, 28-26)

fruvit-tosi attacca 1
G.S.Fruvit: Ferrari (4), Ferroni(13), Bolognesi(18), Battistella, Tosi(21), Toffanin G (7), Coltro(5), Bombardi (1), Stoppa, Fyda, Toffanin S, Zamberlan, Negrato (L1), Puglia(L2), Allenatore Pantaleoni, Viceallenatore Perilli, scout man Albini.
Ezzelina Volley Carinatese: Mazzucato, Zarpellon, Massarotto, Zalunardo, Stello, Cappiello, Comunello, Volpe, Tomasi, Bresolin, Sgarbossa, Morra (L). Allenatori: Marchetti, Viceallenatore Sgarbossa
Nella sesta di campionato le polesane hanno incontrato quella che alla fine del primo set era la squadra prima in classifica, gran bella partita, con bel gioco e carica di pathos, la premessa non era delle migliori per le ragazze di Pantaleoni, però si sa, la determinazione che le giallonere mettono in campo quando giocano in casa non è da sottovalutare. Grinta e tecnica hanno avuto la meglio su una formazione con giocatrici esperte, che regalava centimetri in altezza alle Fruvitine, che nonostante tutto hanno guadagnato il risultato pieno con una prestazione più che convincente.
Il primo set vede schierate in campo Ferrai, Ferroni sulla diagonale, Battistella e Bolognesi in banda,Bombardi e Toffanin centrali, Negrato libero, partono malissimo le padrone di casa, il coach è costretto ad un time out discrezionale a pochi minuti dall’inizio, sul 1-5 Pantaleoni è costretto a richiamare le sue giocatrici all’ordine, ci prova Bolognesi, una delle trascinatrici poi della vittoria finale, 5-2, Toffanin in primo tempo comincia la parziale rimonta 3-7, Ferroni,temutissima dall’allenatore trevisano, fa ace in battuta, poi ancora Bolognesi, si va alla prima interruzione sul 5-8, Fruvit regala poi troppo al servizio, arriva il muro punto di Bombardi 8-13 che poi viene sostituita da Coltro, secondo parziale tecnico sul 9-16, al di la della rete Sgarbossa e Massarotto dettano legge in attacco e a muro, Bolognesi e Toffanin non sprecano i colpi, ma la distanza ormai sembra irrecuperabile 11-21, entra Tosi per Battistella, che insieme a Ferrari segneranno gli ultimi due punti per Fruvit.
Buona invece la partenza del secondo set, stessa formazione che ha chiuso il primo, Ferroni, Tosi e Coltro costringono al time out la Carinatese sul 4-0, al rientro arrivano gli errori in battuta per Fruvit che permettono il pareggio della squadra ospite 5-5, bel numero di Tosi e muro di Toffanin 7-5, ma di la dalla rete ancora Sgarbossa impatta con muro vincente e un ace. Di Bolognesi l’8-7, ora si gioca punto a punto, pipe di Bolognesi 11-11, Ferrari a muro 14-14, poi la Tosi (21 punti per lei a fine gara) che vorresti sempre vedere infila 4 ace consecutivi che fiaccano la resistenza avversaria 18-14, al rientro in campo è Bolognesi a suonare la carica 22-16, Ferrari tira lungo in battuta e le trevigiane si rifanno sotto costringendo Pantaleoni a spezzare loro il ritmo, una pipe di Tosi lunga porta al 23-20, chiudono il set entrambe sulle mani del muro opposto Ferroni e Tosi.
Stessa partenza nel terzo set 4-0 con le stesse bocche da fuoco, due punti Tosi, Ferroni e Bolognesi, il mani fuori è il colpo preferito da entrambe le squadre, Carinatese ha il suo miglior esecutore in Sgarbossa che porta il risultato 5-3, Fruvit invece colpisce con tutte le attaccanti 9-5, Ferrari gioca al centro con Toffanin 10-7 l’Ezzelina pareggia i conti 11-11, punto a punto sino al 15-14 di Tosi ed il secondo time out tecnico arriva su attacco a rete delle trevigiane. Bolognesi in pipe e Tosi con attacco e battuta vincenti portano al 18-15 Costringendo Marchetti al time out discrezionale, poi Toffanin in fast , Tosi murata, e servizio fuori trevigiano portano al 22-19, Carinatese pareggia ancora con Sgarbossa (vera furia) che ingaggia un duello con Ferroni che non si fa intimidire 23-23, attacco a rete di Ezzelina e una stupenda fast di Toffanin chiudono il set.fruvit-bolognesi riceve
Il pubblico di casa, che non ha mai smesso un istante di incitare le proprie beniamine anche con ausilio tecnologico (vedi trombe), crede nel risultato pieno, anche per il quarto set la partenza della Fruvit è perentoria 4-1, Carinatese non molla è tenta di sovvertire il risultato cercando in tutti imodi di andare al tie break, ma Pantaleoni non da tregua alle sue cercando di motivarle su ogni palla giocata, tutto il lavoro svolto in settimana sta dando i frutti cercati ed è questo il momento per concretizzare, ricordando schemi provati e riprovati in allenamento. Ferrari è una delle interpreti di tutto ciò con le sue giocate sempre in lettura dell’attacco avversario e pronta anche con un tocco di prima su difesa lunga, 7-3, che viene subito ricambiato da Massarotto sul lato opposto. 8-4 è il primo parziale tecnico, si sbaglia da entrabe le parti in battuta, sull’11-8 arriva un break positivo per le trevigiane di 6 punti, è una guerra di nervi, Pantaleoni spezza il ritmo avversario, due ace di Tosi fanno ben sperare14-12, ma Carinatese pareggia con un ace, due attacchi di Bolognesi portano al secondo parziale tecnico 16-14. Coltro in primo tempo, muro punto di Ferroni, mani fuori di Tosi inducono l’allenatore avversario al time out sul 21-18, Fruvit tenta l’allungo ma Carinatese non cede 22-20, Tosi e Bolognesi continuano a picchiare sulle mani del muro 24-22 a sua volta Bolognesi subisce il muro avversario e attacca lungo 24 pari, ci riprova ed è ancora murata, il pareggio a 25 è di Coltro, Bolognesi riprende il vantaggio 26-25, ma è Ferroni a subire il muro trevigiano 26 pari, Carinatese al servizio tira lungo ed è ancora Bolognesi a chiudere in ace set e partita.fruvit-pantaleoni e squadra
A fine gara un emozionatissimo Pantaleoni commenta la gara:”partita fantastica, una delle migliori,non ho parole per ringraziare le nostre ragazze per quello che hanno fatto, il 14-25 del primo set racconta della difficoltà della partita, noi abbiamo giocato male, ma loro ci hanno intimorito subito su tutti i fronti, penso che il secondo set ce lo abbiano “regalato”, senza sminuire il gioco della mia squadra, dopo un 14-25 ci sta che la squadra che vince si rilassi, è stato decisivo il terzo 25-23, e il quarto ai vantaggi è stato inebriante, quando si vincono partite del genere, non solo ti rimane la voglia di allenare, partite come questa ti danno delle scariche positive incredibili. Non posso fare graduatorie perché le ragazze sono state veramente tutte fantastiche, spero ne abbiano preso coscienza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *