VOLLEY SERIE D: soddisfazioni per l’AVIS Bondeno

Dopo la promozione, centrato l’obiettivo salvezza

image
Estate 2014, la squadra dell’ AVB AVIS BONDENO che sale dalla prima divisione alla serie D, formata da 7 ragazze, incontra con gli allenatori “nuove reclute” per capire se è possibile affrontare con serenità, almeno dal punto di vista numerico, la stagione futura. Ci si ritrova al campo da beach a Bondeno in un buon numero : tra chi da disponibilità totale e chi parziale, ci siamo! La squadra conta 14 ragazze, un miracolo per la società. Ad agosto si inizia la preparazione, dopo poche settimane ci ritroviamo in 12, al limite, ma si può fare.image
Obiettivo : la salvezza.
Donatella Masini, Francesca Piva, Janis Tassinari, Beatrice Roccato, Arianna Mantovani, Ilaria Luise, Alessia Campagnoli, Giulia Grazzi, Stefania Tassi, Eleonora Roncarati, Valentina Scapellato
Prima giornata di campionato, tensione alle stelle. Al primo salto Eleonora Roncarati si fa male ad un ginocchio, la tensione è ancora più palpabile. Ci rifilano un 3 a 0 senza tante cose da dire. Eleonora si dovrà fermare per questo infortunio.image
Da qui piano piano in allenamento e nelle partite successive il gruppo ha iniziato ad amalgamarsi. Gli schiaccaitori iniziavano ad abituarsi ai diversi tipi di gioco dei due palleggiatori, si iniziava ad aver fiducia nel libero ( la squadra del Bondeno era anni che non giocava con un libero). E da qui sono partite. Molto da fare soprattutto a livello caratteriale ed emotivo, ma il gruppo c’era! Si è poi aggiunta al gruppo Federica Cosma dell’ Aeronautica, grande spirito e carattere, sempre presente, lavoro permettendo, nonostante turni molto pesanti
Si chiude il girone di andata con 19 punti.image
Una battuta di arresto dell’ondata positiva ferma l’entusiasmo delle ragazze. Diverse sono state le partite perse al ritorno, partite che potevano essere tranquillamente combattute, ma lascate andare ancora per motivi sconosciuti. L’obiettivo non era stato ancora matematicamente raggiunto.
La squadra si riunisce con gli allenatori per capire il perché di questo calo. La risposta è sempre quella : in poche con pochi cambi si inizia a far fatica : infatti Roncarati ferma per il ginocchio, Tassi si trasferisce per lavoro, Cosma inizia a fare turni incompatibili con gli allenamenti. E la salvezza ancora non è certa.
Arriva la partita contro la Conad Migliaro. Una partita tiratissima, molto bella a livello di gioco. Il Migliaro arriva da diverse vittorie, il Bondeno da diverse sconfitte. La partita si gioca sempre punto a punto: finisce con un tirato tie break a favore del Migliaro. Nonostante il risultato a sfavore, le bondenesi si caricano e, dopo la pausa pasquale, affrontano un altro derby contro l’Ostellato: all’avvio del primo set le bondenesi sono spaesata 0-5 per le avversarie, ma uno scossone di Longatti le sveglia. Arriva il 3-0, punteggio pieno e con questo anche la salvezza matematica. Obiettivo raggiunto.image
Con questa tranquillità le ragazze hanno affrontato una partita che le vedeva sconfitte al girone di andata contro una giovanissima squadra della Liu Jo Modena: anche qui in campo di gioco casalingo, le bondenesi portano a casa il punteggio pieno.
Con più serenità le ragazze affronteranno la fine di questo campionato che le vede disputare una partita il 25 aprile ad Imola in forte emergenza poiché assenti molte giocatrici, in casa il giovedì successivo contro il Far Castenaso che al girone di andata ha soffiato al tie break la vittoria, e l’ultima di campionato a CastelFranco Emilia contro l’attuale seconda in classifica.image
Si può definire il campionato dell’Avis Bondeno altalenante: partite portate al tie break con grande lucidità, altre partite dove le giocatrice non riuscivano a reagire, altre dove una forza e determinazione incredibile usciva dalle azioni delle bondenesi. Una squadra che vince dalla prima in classifica del momento, ma al
ritorno fatica a vincere dall’ultima. Fortemente emotive e poco sicure delle loro capacità. Tenaci nell’inseguire l’obiettivo, una grandissima forza : il gruppo, che nonostante le numerose sconfitte non si è mai diviso e non ha mai affrontato litigi o problematiche, sempre unite dall’inizio alla fine. Una formazione che vede una grande esperienza tecnica e di spogliatoio di una Donatella Masini che con grande umiltà ha lavorato sodo e trascinato sempre la squadra in qualsiasi momento, cercando di “crescersi” la giovane Francesca Piva che ha grandi potenzialità. Una squadra formata da colonne portanti come Janis Tassinari, banda potentissima ed una sicurezza per la squadra, Beatrice Roccato sempre pronta anche a cambiare ruolo in caso di necessità, importante per la solidità della squadra, Alessia Campagnoli che con gli innumerevoli impegni ha sempre contribuito e Stefania Tassi che per aiutare in situazioni di emergenza si è fatta chilometri su chilometri. Formata anche da Ferraresi che hanno creduto nella società cercando di riprendersi la categoria l’anno precedente e di mantenerla quest anno come Valentina Scapellato e Francesca Piva e tutte le altre che con dedizione hanno partecipato al raggiungimento dell’obiettivo come Giulia imageGrazzi centrale imprevedibile, Ilaria Luise opposto dalla grande potenza e Arianna Mantovani banda che non sbaglia mai un colpo! Ovviamente tutto questo possibile grazie l’amore e passione degli allenatori Vanni Longatti ed Elisa Buzzi che hanno sempre avuto fiducia nelle proprie imagegiocatrici e nelle loro capacità, al dirigenti Roberto Neri e Gaudenzio Campagoli, al vice presidente che si è prestato spesso come giocatore negli allenamenti Mauro Bonora e al presidente Simone Antonioli.
Per il prossimo anno il Bondeno ha sicuramente bisogno di nuove reclute : quindi le giocatrici che sono interessate possono contattare la società o le giocatrici!
Foto di: Ferrara Sportiva e Mauro Bonora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *