Voragini in Super, autisti rischiano l’incolumità. L’appello degli amministratori ad Anas

Superstrada sempre meno sicura dopo le piogge di questi ultimi giorni.

Ieri una voragine ha messo a rischio l’incolumità di diversi autisti che la percorrevano in serata, nel tratto che va dal casello autostradale a Cona.

I sindaci di Ferrara e Ostellato per questo chiedono un piano urgente di investimenti ad Anas affinché renda sicura la strada che porta al mare.

Il tratto Ostellato – Corte Centrale è oramai quasi impraticabile, le rampe di uscita e di accesso per Portomaggiore non si affrontano.

E nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 6 dicembre, alcuni autisti hanno rischiato la loro incolumità nel tratto di strada fra il casello dell’uscita dell’Autostrada e Cona, oltre ad averci rimesso pneumatici o altre parti importanti della carrozzeria.

Dopo tre giorni di pioggia la Superstrada Ferrara- Mare è diventata un fiume e il pericolo per chi la percorre in auto ogni giorno è sempre più elevato.

Tanto che il presidente della Provincia, Tiziano Tagliani ha preso carta e penna e ha scritto all’ente che gestisce quella strada, l’Anas affinché intervenga con urgenza per metterla in sicurezza.

Verso le 18 di ieri ben cinque auto sono rimaste coinvolte in incidenti a causa della profonda voragine che si era creata nella corsia che va in direzione Porto Garibaldi.

Numerose anche le segnalazioni giunte alla polizia stradale che verso le 18,30 ha dapprima interrotto e poi deviato il traffico proprio nel punto in cui si è creata la buca che ha mandato in panne alcune auto.

L’Anas ricevuta la segnalazione si è subito attivata ed è intervenuta immediatamente ricoprendo la buca attraverso la posa di asfalto freddo e il traffico è ripreso a circolare regolarmente verso le 20.

Chiedo che si intervenga per ristabilire maggiori livelli di sicurezza della strada” ha chiesto Tagliani ad Anas.

L’appello affinché la sicurezza della strada sia ripristinato, tuttavia, le buche in Super si ripresentano ogni qual volta sul territorio arriva la pioggia persistente, arriva anche dai sindaci di quei Comuni dove la Ferrara-Mare è strategica per raggiungerli, come Ostellato, Comacchio e Portomaggiore.

Sappiamo tutti che le risorse di Anas sono più limitate ma qui serve un piano di interventi necessario per la sicurezza della circolazione” dichiara il sindaco di Ostellato, Andrea Marchi.

Non vorremmo vederci costretti – lancia poi la provocazione Marchi che è anche vice-presidente della Provincia – ad emettere un’ordinanza di chiusura” .

Affermazioni che si sentono di appoggiare anche i colleghi Marco Fabbri di Comacchio e Nicola Minarelli di Portomaggiore.

E’ necessario – aggiunge Marchi – che l’Anas pensi a un piano di intervento a fronte anche degli impegni presi dal precedente governo che per la nostra strada aveva previsto dei finanziamenti ulteriori per metterla in maggiore sicurezza”.

Mercoledì, nel corso del consiglio provinciale intanto la Ferrara – Mare sarà al centro della nuova seduta che potrebbe portare ad una nuova richiesta ad Anas. Per Marchi infatti là dove sono stati eseguiti gli interventi la strada tiene mentre dove da anni non si è fatta manutenzione la soglia di sicurezza è più bassa.

Anas infine comunica che fino alle 17 di sabato 11 febbraio la Ferrara-Mare sarà chiusa in direzione Porto Garibaldi per lavori di manutenzione nel tratto da Ostellato a Corte Centrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *