HOCKEY: WARRIORS IN VOLO

Battuto, all’over time, Vicenza Campione d’Italia

Dopo la grande partita giocata a Milano sabato 30 i Warriors ripetono una grande prestazione e battono all’over time i campioni d’Italia del Vicenza.
Squadre che si presentano al completo con i Veneti che schierano in prima linea i rientrati sloveni Zerdin e Simsic assieme a Sigmund e Delfino.
Prima linea Vicentina dal livello tecnico stellare che dopo soli 27 secondi di gioco presenta il proprio biglietto da visita andando immediatamente in gol.
Doccia fredda che per fortuna arriva quando ancora si ha davanti un’intera partita da giocare.
L’ampio margine di tempo a disposizione lascia lucidità agli estensi che competono alla pari con i blasonati avversari e a circa 10 minuti dalla fine del primo tempo si presenta una ghiottissima occasione per andare al pareggio grazie ad un doppio vantaggio numerico per penalità inferte ai berici. L’occasione non viene sfruttata e sono addirittura i vicentini ad allungare ancora in inferiorità 4 contro 3.
I Warriors quest’anno non mollano mai; dopo nemmeno un minuto accorciano con il gol di Andrea Bellini e a 10 secondi dalla fine del primo tempo pareggiano con Nicola Lettera.
Siamo alla ripresa, partita a tratti fisica ma sempre molto corretta, squadre che giocano senza risparmiarsi, portieri frequentemente impegnati ma sempre grande equilibrio in campo.
Al minuto 15 e 19 del secondo tempo un episodio che potrebbe indirizzare la partita a favore degli ospiti: un tiro non particolarmente insidioso di Frigo tocca la stecca di Gaboriau, il disco finisce sotto le gambe di Peruzzi e rotola in gol. Autorete che porta il Vicenza avanti per 3 a 2.
I Vicentini difendono il vantaggio e arriviamo così ad un minuto e mezzo dalla fine della partita, a questo punto il Ferrara si gioca il tutto per tutto, toglie il portiere ed inserisce il quinto uomo di movimento e ancora una volta, sempre a 10 secondi dalla sirena finale arriva il gol del pareggio per opera di Alessio Lettera.
3 a 3, quindi over time.
Ferrara determinato spinge molto, Vicenza sembra accusare un po’ di tensione e alla fine la determinazione estense viene premiata dal gol ancora di Alessio Lettera che chiude definitivamente la partita.
Vittoria importantissima che segue la brillante prestazione di Milano. Questo però non può significare un punto di arrivo ma al contrario un punto di partenza verso una consapevolezza nei propri mezzi, ma attenzione a non sentirsi arrivati e guai a sottovalutare qualsiasi avversario.
Al lavoro adesso per preparare la prossima importantissima partita contro il Padova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *