Week end elettolare in Emilia-Romagna. Comacchio e Terre del Reno alle urne per eleggere il sindaco

Sono venti i comuni dell’Emilia Romagna in cui si voterà domenica 11 giugno, dalle 7 del mattino alle 23, per la scelta del sindaco e di 314 consiglieri comunali. Le elezioni amministrative coinvolgeranno 380.264 elettori aventi diritto, emiliano-romagnoli. L’eventuale turno di ballottaggio, per i centri oltre i 15 mila abitanti si svolgerà domenica 25 giugno. In totale sono 83 i candidati per venti incarichi di primo cittadino.

Si vota in 2 capoluoghi di provincia: Parma (145.288 elettori) e Piacenza (76.611 aventi diritto). A questi si aggiungono 4 città con oltre 15 mila abitanti: oltra a Comacchio in provincia di Ferrara, si voterà a Budrio (Bo), Vignola e Riccione (Rn). Sono questi dunque i sei comuni in cui, nel caso in cui nessuno dei candidati raggiunga la maggioranza assoluta al primo turno, si andrà a ballottaggio tra due domeniche.

Tra gli altri quattordici comuni, tutti sono i 15mila abitanti, figura anche Terre del Reno, provincia di Ferrara, comune nato dalla recente fusione tra i preesistenti comuni di Mirabello e S.Agostino.

Nei comuni con meno di 15mila abitanti si vota con una sola scheda per eleggere sia il sindaco che i consiglieri comunali. Sulla scheda è già stampato il nome del candidato sindaco, con accanto il contrassegno dell’unica lista che lo appoggia. Nei Comuni sopra i 15mila abitanti, Si vota su una sola scheda, nella quale saranno già riportati i nominativi dei candidati alla carica di sindaco e, sotto ciascuno di essi, il simbolo o i simboli delle liste che lo appoggiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *