West Nile: zanzare infette anche a Ferrara

zanzaraIl virus della West Nile è tornato a circolare anche in provincia di Ferrara. A dirlo sono i sistemi regionali di sorveglianza della regione emilia-romagna. Portatrici del virus sono le zanzare, dalle quali è necessario difendersi

Attenzione alle zanzare perché a Ferrara, Bologna, Modena e Reggio Emilia alcuni campioni sono risultati positivi al virus della west Nile, malattia infettiva acuta virale. A dirlo sono i sistemi di sorveglianza entomologica e veterinaria della regione dai quali è risultato infetto anche il gheppio, un piccolo falco.

La settimana scorsa un uomo di 71 anni, residente a Giacciano con Baruchella, in prov. di Rovigo, è finito in ospedale, colpito dalla West Nile, il primo caso ufficiale in Italia registrato quest’anno

La malattia West Nile può colpire uomo e cavalli. Spesso clinicamente inapparente, in alcuni casi si manifesta con una febbre influenzale di breve durata ed in rarissimi casi può assumere anche forme più gravi come la menigo-encefalite

Il virus è ospitato da uccelli selvatici di molte specie, e viene principalmente trasmesso attraverso le punture di zanzare, in particolare le zanzare Culex, che da noi sono le più comuni. Diventa quindi necessario difendersi dalle puntura di zanzara sia nei luoghi chiusi che all’aperto. Al chiuso è necessario proteggersi con zanzariere e dissuasori; all’aperto, dal tardo pomeriggio alla mattina, con repellenti sulla pelle esposta ed abiti lunghi e larghi ma leggeri, che coprano il più possibile, meglio se chiari.

Ognuno di noi, inoltre, deve condurre un’appropriata lotta contro le larve di zanzara nei propri terrazzi, giardini e cortili. Bisogna eliminare ristagni di acqua. Consigliabile usare i prodotti per i ristagni d’acqua che non si possono eliminare come (tombini, bocche di lupo lungo le strade, caditoie e grigliati per la raccolta delle acque piovane …). I prodotti larvicidi devono essere utilizzati da aprile a ottobre con cadenza periodica, secondo le indicazioni riportate sulle confezioni.

Gli organizzatori di eventi serali all’aperto devono trattare i luoghi con idonei insetticidi 48 ore prima dell’utilizzo (per manifestazioni serali in aree pubbliche saranno i Comuni provvedere). Analoghe misure valgono per chi detiene cavalli che possono venire vaccinati per la malattia al contrario dell’uomo per il quale non esiste un vaccino contro la west nile.

%CODE%

4 pensieri riguardo “West Nile: zanzare infette anche a Ferrara

  • 13/08/2013 in 18:45
    Permalink

    Ma io mi chiedo visto che il comune fa le cavolate di impianti fognari o non esegue le pulizie degli stessi o come ul fatto che per tagliare l.erba sul ciglio stradale passa solo una volta all.anno , perche non fanno loro la disinfestazione? E non mi dite che non ci sono i soldi perche per fare opere inutili ci sono sempre

    Rispondi
  • 13/08/2013 in 20:43
    Permalink

    SONO DELL’IDEA DI SAMU CHE I SOLDI CI SIANO PER FARE LA DISFESTAZIONE, E NOI SIAMO I SOLITI DEFFICENTI CHE CI CASCHIAMO, COME IL SALE QUANDO GHICCIANO LE STRADE E PER NON PARLARE DEI MISERI CAMPI ESTIVI DI SOLO E NEANCHE UN MESE, SU QUESTE COSE BISOGNA COMINCIARE A RIFLETTERE!!!!

    Rispondi
  • 13/08/2013 in 21:13
    Permalink

    Come è possibile difendersi quando vicino a casa mia, dove ci sono altre abitazioni, parlo della via Bologna vicino all’ingresso dell’autostrada Ferrara sud, difronte alla Ditta Ravani acciai, c’è una enorme zona paludosa di raccolta delle acque, che non so a cosa serve ed è anche pericolosa per chi vi capita vicino, anche perché non è recintata o delimitata e qui ci abitano diversi bambini, per tutto il giorno, non solo alla sera, c’è una valanga di zanzare che rende la zona invivibile, perché nessuno, ne Comune, ASL, enti vari non intervengono, ma sapete che incubatrice di zanzare abbiamo alle porte di Ferrara, venite a vedere, perché non succede nulla, perché nessuno interviene, poi mi venite a dire di fare prevenzione???

    Rispondi
  • 16/08/2013 in 15:37
    Permalink

    soldi non ce ne sono , lo sapete tutti: dobbiamo appianare il listone per permettere ai disabili di transitare in piazza. PECCATO CHE GLI STESSI DISABILI NON RIESCANO AUTONOMAMENTE A RAGGIUNGERE LA PIAZZA PER LA PESSIMA MANUTENZIONE DI STRADE E MARCIAPIEDI!!!!!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.