Wi-fi libero, Fipe: “Occasione per il turismo”

Matteo Musacci
Matteo Musacci

“Per Ferrara città ad evidente vocazione turistica e con una consistente popolazione universitaria la liberalizzazione del wi-fi operata dal Governo, anche grazie allo stimolo della nostra Federazione, è davvero un’ opportunità concreta” commenta con soddisfazione la notizia il presidente provinciale della Fipe Confcommercio Matteo Musacci che in città ed in provincia rappresenta, come sindacato, oltre settecento tra bar, ristoranti, pizzerie.

“Questa disposizione conferma quanto sempre sostenuto dalla FIPE – prosegue Musacci – sulla necessità di consentire il libero accesso alla rete anche nei pubblici esercizi . E’ una misura che, da un lato, diminuisce i costi per le nostre imprese non più tenute ad effettuare registrazione degli utenti e, dall’altro, incrementa la qualità dell’offerta turistica consentendo a chiunque di sedersi in un bar e mettersi in contatto con il mondo, scaricare la posta elettronica, lavorare e divertirsi con il web come avviene da tempo nella maggior parte dei Paesi.

I nostri associati sapranno fare la loro parte offrendo in modo capillare i collegamenti wi-fi e creando una rete diffusa su in grado di soddisfare turisti, studenti e cittadini. In questo senso dopo il primo step con Wiman sulla costa di Comacchio stiamo già lavorando per una diffusione capillare del wi-fi sul resto della provincia”. Ora si attende solo per la definitiva conversione del decreto in legge con la conclusione dell’iter di approvazione in Senato, la successiva  pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e quindi la sua esecutività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *