WMAC: buona la prima all’Open di Karate

A San Marino incoraggiante esordio tra i big per De Marchi e Baroni

Un’esperienza di quelle che valgono oro quella vissuta dai due alfieri della WMAC Italia a San Marino lo scorso 3 aprile. Sergio de Marchi ed il suo allievo Edoardo Baroni hanno infatti calcato il terreno di gara all’Open internazionale della World Karate Federation, la federazione del karate Olimpico per intendersi. Per i due ferraresi era una prima assoluta a questi livelli, in una competizione di caratura eccezionale in mezzo ad atleti professionisti delle forze armate, dalla polizia all’esercito. La motivazione non è assolutamente venuta meno, e Baroni è de Marchi si sono presentati al meglio all’appuntamento, collezionando entrambi un piazzamento intermedio che rappresenta una enorme soddisfazione. Baroni si classifica undicesimo con una ottima performance, con il rammarico di essere nella poule più complicata della categoria cadetti: con lo stesso punteggio, sarebbe agevolmente passato nell’altra poule entrando nei migliori 8.
Anche Sergio de Marchi arriva undicesimo, in una categoria, quella dei seniores, che annoverava 28 iscritti con diversi professionisti al suo interno. L’estense supera il primo turno di kata confermandosi competitivo anche ai massimi livelli del karate sportivo, ed esce al secondo turno mettendosi comunque alle spalle diversi atleti esperti della fijlkam.
Niente medaglie ma una soddisfazione immensa per la WMAC che, alla sua prima apparizione nella federazione olimpica, si conferma in grado di reggere il confronto a testa alta ai massimi livelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.