WMAC ITALIA: grandi successi al Terzo Pandemia Games

Con valutazioni degli arbitri su video specialità arti marziali tradizionali e self defense

Atleti da 9 Nazioni hanno risposto all’invito di partecipazione al terzo Pandemia Games, il giro di boa delle competizioni online organizzate dalla WMAC World.
Come per le precedenti due edizioni, anche questa volta la gara si è disputata con la valutazione da parte degli arbitri internazionali dei video che registravano le performances degli atleti nelle varie specialità delle arti marziali tradizionali e della self defense.
La WMAC Italia ha raccolto successi straordinari anche questa volta, con l’Italia che va a classificarsi a podio nel medagliere internazionale; a contribuire al successo italiano, anche due atleti ferraresi, Thomas Civolani e Sergio de Marchi.
Civolani, già agonista e Maestro di kickboxing, sta vivendo una seconda giovinezza nel karate e dimostra la sua dedizione collezionando ben tre medaglie, un bronzo nelle forme con armi, un argento nei kata Hard Style e soprattutto un oro nei kata di karate tradizionale tra le cinture colorate, medaglie che vale doppio essendo stata conquistata tra i seniores +18 anni quando la sua categoria di appartenenza è tra i veterani +35.
A chiosare con una doppietta di ori è Sergio de Marchi: il ventinovenne estense non solo si conferma nuovamente al vertice negli Hard Style cinture nere, ma trionfa anche nel Grand Champion di forme, la categoria più difficile perché raccoglieva tutti gli atleti più forti di tutte le specialità in gara.
Bottino ricco dunque per la WMAC Italia di Ferrara, che guarda al quarto appuntamento dei Pandemie Games il prossimo 20 novembre ma soprattutto alla Coppa Italia Online organizzata proprio da WMAC Italia per il 25 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *