WMAC: tre titoli Mondiali per i ferraresi

Conquistati nella rassegna iridata di Wagrain

Numeri assolutamente da capogiro quelli dei World Martial Arts Games, i Campionati del Mondo 2021 organizzati dalla WMAC in quel di Wagrain, nel salisburghese. 26 Nazioni partecipanti da 3 Continenti, 1228 starter nelle diverse categorie e discipline delle arti marziali. Un evento enorme, specie in questo periodo, reso possibile dall’instancabile lavoro degli organizzatori e a stretti controlli relativi al green pass, obbligatorio per tutti, atleti ed accompagnatori.
La Nazionale Italiana WMAC ha raccolto un successo straordinario a questo evento. Da Ferrara una squadra
ridotta di atleti ha partecipato, capitanati dal presidente di WMAC Europe Mauro de Marchi, impegnatissimo nell’arbitraggio durante l’intero fine settimana di gare. Si ringraziano per il supporto gli
sponsor che hanno aiutato gli atleti nella spedizione, incominciando dall’officina Boldrini, passando per Jack Pizza di francolino e l’officina Padovani di San Bartolomeo.
Cominciamo dal giovane Matteo Lambertini, al suo esordio sul terreno internazionale: il 13enne si fa valere
con grinta nelle forme tradizionali e hard style di karate, arrivando per due volte al quinto posto Mondiale.
Cominciano quindi le medaglie, con Francesco Pirani, che conquista due medaglie di bronzo nella self
defense senior: anche per lui questo è stato il primo Campionato Mondiale in carriera, e il risultato lascia
ottime prospettive per il futuro.
Quindi, ecco Edoardo Baroni, che nonostante i soli 14 anni è già agonista navigato e di esperienza: dopo
una prima categoria di kata hard style in cui si aggiudica il bronzo, il giovane estense tira fuori il meglio nelle
forme tradizionali ed ottiene il primo posto e il titolo iridato. Infine Sergio de Marchi, pluricampione e
maestro del gruppo ferrarese: per lui un poker di medaglie, con un bronzo nelle armi tradizionali, un
argento nelle forme con armi creative, e ben due medaglie d’oro nelle categorie di forme a mani nude,
tradizionali e hard style. Per de Marchi questo risultato rappresenta il quarto Mondiale di fila in WMAC
nella categoria dei kata di karate, un risultato che premia il lavoro e la costanza di tutto il gruppo.
Il successo della spedizione estense, unito a quello di tutta la nazionale WMAC Italia, è il riconoscimento del
lavoro dei maestri de Marchi sul territorio della Penisola, e proietta sempre più in alto la città di Ferrara nel
panorama delle arti marziali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *