WMAC: tutti i ferraresi sul podio

Nella terza tappa del campionato italiano CSI

Il 20 febbraio le commissioni arbitrali del CSI per i settori karate e kobudo si sono trovate di fronte ai
rispettivi monitor per valutare le prove video inviate dai quasi 300 atleti partecipanti alla terza tappa del
Campionato Italiano CSI, fase provinciale. Alla competizione online ha preso parte anche la WMAC Italia di
Ferrara, che si è distinta per gli ottimi risultati, conquistando dieci medaglie e mandando a podio tutti i propri
alfieri, con grande gioia del presidente Mauro de Marchi.
Iniziando dalle nuove leve, Edoardo Sofritti e Sara Landi vanno entrambi a segno con la medaglia d’argento
nelle categorie delle cinture gialle/arancio alla loro primissima esperienza in una competizione; tra le
cinture verdi, categoria numerosissima, arriva poi il bronzo dell’altro giovanissimo Matteo Gamberini.
Medaglia d’oro invece per Edoardo Baroni negli Eso B cinture nere, che trionfa senza tema di smentita così
come il suo compagno di squadra, Pietro Bonini, che negli juniores si impone a sua volta al primo posto.
Due le medaglie per Matteo Lambertini, un bronzo e un oro nelle forme creative.
Infine, tris di medaglie per Sergio de Marchi, il maestro e preparatore del gruppo, che ad un argento nei
kata cinture nere dietro solo al Campione Nazionale CSI 2019, affianca ben due ori nelle forme con armi,
tradizionali e freestyle.
Il successo di tutta la squadra inorgoglisce la WMAC Italia, e fa da ottimo preludio alla ripresa dell’attività
agonistica nel 2022, con particolare attenzione ai due appuntamenti organizzati proprio da WMAC Italia,
ossia gli Italian Games a Poggio Renatico il prossimo 20 marzo e gli Europei di Cervia a maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.