XIX Brasil festival 2021 Il Brasile approda a Ferrara!

Giunge alla XIX edizione il Brasil Festival. Dopo il difficile periodo che noi tutti abbiamo passato, si riparte. La manifestazione si muoverà tra spazi culturali, piazze, rocche e teatri in sette località -Firenze, Imola, Aquileia, Ferrara, Bagnara di Romagna, Pisa e Brescia, coinvolgendo decine di artisti brasiliani che vivono in Italia.

A Ferrara il Brasil Festival ritorna dopo dieci anni ed avrà luogo allo Spazio Grisù in collaborazione con Hangar Birrerie. Alle 20,00 salirà sul palco la cantautrice brasiliana, ferrarese di adozione, Daniella Firpo con “Baianas”, un concerto che farà omaggio ad uno dei luoghi più musicali del pianeta, BAHIA, anima e corpo della cultura afro-brasiliana. Ospiti d’onore della serata, che divideranno il palco con Daniella, sono altre due genuine e splendide cantanti baiane: Rosa Emilia Dias e Nilza Costa. Il concerto percorrerà un repertorio dedicato soprattutto ai compositori baiani come Gilberto Gil, Caetano Veloso, Joao Gilberto e Dorival Caymmi, con canzoni che hanno

raccontato questa terra magica, incontro di culture, religioni, antichi rituali e credenze provenientida tutto il mondo. Tra samba, bossa e musica nordestina, non mancheranno i canti sacri ispirati alla musica afro-baiana. Insieme alle cantanti suoneranno i bravissimi Daniele Santimone alla chitarra,

Roberto Red Rossi alla batteria/percussioni e Paolo Andriolo al basso. Musicisti con un profondo legame con la musica brasiliana. La ricca programmazione della serata ospita, inoltre, la partecipazione specialissima di quattro musiciste ferraresi che hanno una bella simbiosi con la musica brasiliana: la poliedrica flautista Ambra Bianchi e le ecclettiche cantanti di “Le Scat Noir”. La prenotazione è consigliata su : 329 7087093

Dalle ore 18,00 si aprono i portoni con il sound del Dj Barnaba, grande collezionista di rari vinili di tutto il mondo e ricercatore di suoni alternativi e raffinati con le sue sonorità che vanno dalla

Bossanova al Jazz passando dal Latin all’Afro-samba-Funk.

È l’Associazione Mambo, attiva dal 1994, presieduta da Mauro Cicchetti, a promuovere l’evento a Ferrara in collaborazione con la cantautrice Daniella Firpo e con l’architetto Vittorio Fava, in

partnership con il Consorzio Grisù e Hangar. L’associazione, il cui acronimo significa Musica Arte Media Bologna, oltre ad organizzare da 19 anni il Brasil Festival in varie provincie della regione,con puntate in Toscana e Lombardia, ha appena concluso l’ottava edizione del Festival Acordeons, dedicato agli strumenti ad ancia libera (Fiarmonica, bandoneon, organetto, armonica e derivati).

Info su www.livetime.it.

Questa edizione del festival è dedicata alle donne; perché numerose parteciperanno al Festival, ma soprattutto perché, indubbiamente, lo sguardo femminile sul mondo può essere la strada per un nuovo approccio sulla società. Ma è dedicato anche alla più fotografata statua al mondo, che tanto ha influenzato la musica e la cultura brasiliana; il Cristo Redentor di Rio de Janeiro, che compie 90 anni e che venne illuminata il 12 ottobre 1931, tramite un impulso radio da Roma, dal genio diGuglielmo Marconi.

Il Brasil Festival nasce a Bologna nel 2002 come sincero omaggio di appassionati alla cultura brasiliana; dal 2003 è riconosciuto ufficialmente dal Ministero degli Esteri Brasiliano attraverso il

Consolato Generale del Brasile di Milano. Il Festival è un tentativo non ipocrita di gettare un effettivo ponte culturale tra Italia e Brasile. Giunta alla 19a edizione, la rassegna ha visto esibirsicentinaia di artisti in poco meno di 400 concerti con punte di qualità assoluta (si ricorda i concerti di Airto Moreira, Renato Borghetti, Arthur Maia, Chico Cesar, Pedro Mariano, Trio Madeira, Irio de Paula (con Fabrizio Bosso), Guinga, Maria Gadu, Robertinho Silva, Trio Corrente, tra tanti altri). Oltre alla musica, sono stati realizzati: 13 mostre, 9 rassegne cinematografiche, 15 dibattiti, 21 corsi e stages, 11 appuntamenti con la cucina brasiliana, il tutto coinvolgendo oltre 30 locali, 8 comuni e

più di 100.000 spettatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *