Yara fa marcia indietro: dipendente licenziata l’8 marzo sarà reintegrata

Yara ha fatto marcia indietro: la dipendente licenziata l’8 marzo scorso sarà reintegrata nel proprio posto di lavoro.

E’ stata la stessa azienda (una delle multinazionali insediate nel nostro petrolchimico) a comunicarlo ai rappresentanti sindacali, nel corso di un incontro convocato per oggi, e dedicato proprio alla delicatissima vertenza.

Il caso della dipendente di Yara licenziata proprio nella Giornata Internazionale della Donna aveva creato grande scalpore. Da subito CGIL CISL e UIL avevano minacciato sciopero se l’azienda non avesse revocato il provvedimento. Il braccio di ferro, come si vede, è durato pochi giorni. Ieri è stata annunciata la revoca del licenziamento, oggi sono stati effettuati tutti i passi formali necessari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *