Zamboni: nuova ricerca, si chiamerà “Cervello e Fluidi”

zamboni

Paolo Zamboni, scienziato, ricercatore, attuale direttore del Centro universitario Malattie Vascolari, apre un nuovo fronte di ricerca che si chiama CF, ovvero Cervello e Fluidi.

Ha scoperto un metodo che oggi porta il suo nome in tutto il mondo e che evoca, allo stesso tempo, anche il ruolo della ricerca che si evolve di continuo. Il professor Paolo Zamboni, direttore del Centro Malattie Vascolari di Ferrara ha la paternità del trattamento della CCSVI (insufficienza venosa cronica cerebrospinale, malattia individuata dallo stesso Zamboni nel 2008), che avrebbe una correlazione diretta con l’insorgere della sclerosi multipla. Un metodo che ora è al centro di una sperimentazione ma che ha aperto anche un nuovo fronte di ricerca che si chiama CF, Cervello e Fluidi. Un gruppo di lavoro interdisciplinare che mette in relazione il liquido cerebrospianale e le malattie neurodegenerative, diverse dalla sclerosi multipla.

%CODE%

4 pensieri riguardo “Zamboni: nuova ricerca, si chiamerà “Cervello e Fluidi”

  • 14/12/2013 in 4:20
    Permalink

    Thankyou Dr Zamboni and Italy also from me in the UK

    Rispondi
  • 17/12/2013 in 0:31
    Permalink

    Grazie dottor zamboni x tutto quello che sta facendo, nonostante le difficoltá e gli ostacoli.

    Rispondi
  • 19/12/2013 in 22:07
    Permalink

    Credo fortemente , vivendo in prima persona il problema nel prof Zamboni, spero vivamemnte si possa trovare la soluzione alla recidivazione delle vene al più presto per poter rieffettuare l’intervento.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *