Zamorani fa pace col sindaco e smette di digiunare

Al presidente dei Radicali di Ferrara, Mario Zamorani, gli ci sono voluti 11 giorni di digiuno e 6 chili in meno per ottenere una promessa dal sindaco Tagliani: entro un mese tutti gli atti dell’ente saranno accessibili sul web.

L’operazione trasparenza del Comune di Ferrara, invocata a suon di digiuni da parte del presidente dei Radicali, Mario Zamorani, sembra essere andata a buon fine.

Lunedì pomeriggio Zamorani ha incontrato il sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, e ha ottenuto una data: entro la metà di aprile tutti gli atti del Comune, del Consiglio e della Giunta potranno essere visionati sul sito web dell’ente.

Così, lunedì sera, Zamorani ha smesso di digiunare mangiando una pizza, dopo 11 giorni durante i quali ha bevuto, oltre all’acqua, solo tre cappuccini al giorno.

Durante l’incontro con il sindaco, Zamorani ha chiesto anche che venga consegnata durante la prossima edizione della Festa della Legalità di settembre un riconoscimento pubblico alla famiglia Aldrovandi, per sottolineare, dice il presidente dei Radicali, la loro passione civile.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120320_07.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *