Voto, sconfitta PD. Zappaterra: “Siamo tutti responsabili”

zappaterra“Non fingiamo che la sconfitta del PD in queste elezioni politiche sia tutta colpa di Renzi: il segretario dimissionario ha certamente delle importanti responsabilità, ma io “soffro nel sentire analisi che puntano il dito solo sul segretario e non considerano alcuna responsabilità propria”.

Parte da qui la lunga riflessione politica che Marcella Zappaterra – consigliera regionale del Partito Democratico – ha affidato a Facebook: “Quando si perde – scrive – le responsabilità vanno distribuite come in una piramide, chi è in cima certamente ne ha più degli altri, ma non le ha tutte”.

Si tratta di una disamina impietosa, in cui Zappaterra non nasconde, naturalmente, le responsabilità del segretario nazionale (una su tutte, non essersi dimesso dopo la sconfitta del referendum costituzionale). Ma gloi errori non vano imputati solo a lui: “Se il Paese è cresciuto in questi ultimi anni ma solo una parte minoritaria ne ha beneficiato, – si legge nel post – non puoi enfatizzare solo i risultati positivi lasciando intendere che te ne freghi degli altri. Se le persone hanno paura, in particolare nelle periferie, non puoi rispondere che è solo percezione. Se l’immagine della politica è scesa sotto la suola delle scarpe, non puoi fare le liste (come abbiamo fatto) con candidati paracadutati dall’alto”.

C’è dell’altro: il post di Marcella Zappaterra lancia un appello in vista dlele prossime amministrative, che si terranno nel 2019: “ci siamo fatti scivolare addosso – scrive – le sconfitte di Cento, Comacchio, Terre del Reno e Tresigallo senza la giusta autocritica. Se qualcuno pensa che tra qualche mese tutto si sistemerà e si potranno affrontare le amministrative del 2019 come se nulla fosse, con gli organigrammi blindati e discussi in circoli ristretti, non avremo appreso nulla – conclude – dalla lezione di queste elezioni politiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *